Un ruolo fondamentale nel golf è rivestito dall’allenamento, che soprattutto quando si è agli inizi è bene che coincida con le lezioni con un maestro professionista. Nulla nel golf deve essere lasciato al caso, anche nel momento dell’allenamento. E allora come prepararsi ad esso? Scopriamolo insieme.


Come comporre la sacca per l’allenamento

La sacca in gara può essere composta al massimo da 14 bastoni. In allenamento e quando si gioca in modo informale il numero di bastoni utilizzati sono molti meno: per l’allenamento ne sono sufficienti soltanto quattro. I bastoni vengono classificati in base alla lunghezza del tiro che producono e si dividono in:

· Legni (wood): si utilizzano per effettuare i colpi lunghi da fairway o dal tee.

· Ferri (iron): sono i bastoni più versatili e vengono usati per molti tipi di colpi.

· Wedge: sono bastoni per colpi speciali, utilizzati soprattutto per superare gli ostacoli o per avvicinarsi con precisione alla bandiera. Assicurano colpi corti, alti e precisi.

· Putter: utilizzati sul green per far rotolare la palla in buca.

È importante nella scelta dei bastoni per la propria sacca considerare il proprio handicap di gioco.

Ma quali bastoni mettere nella propria sacca per l’allenamento? Come detto, in questo caso ne bastano soltanto quattro e sono suggeriti il legno 3, il ferro 7 (un jolly, che in allenamento tra l’altro permette di allenare la sensibilità dello swing), il sand wedge (permette di eseguire tiri corti, superare ostacoli e uscire in maniera agevole dai bunker sabbiosi) e il putter. Sono questi i bastoni essenziali per giocare su ogni campo. L’avere un numero ridotto di bastoni durante l’allenamento è importante perché spinge ad affinare la propria tecnica e a non fare affidamento soltanto sulle caratteristiche dei bastoni.

Solitamente per chi si approccia al golf è il circolo a mettere a disposizione l’attrezzatura iniziale.



Scegliere il giusto abbigliamento

Il golf è uno sport in cui un ruolo fondamentale è rivestito dall’etichetta, che comprende anche la scelta di un abbigliamento che denoti buongusto e sia elegante. Sì a pantaloni dal taglio classico, polo con colletto a cui aggiungere, secondo le condizioni meteo, un gilet e/o un giubbino antivento e antipioggia e d’inverno un maglione. No a jeans, felpe, tute, gonne troppo corte, pantaloncini. Le scarpe devono essere quelle specifiche da golf, così da non rovinare il campo. Necessario anche l’uso del guanto da golf, per una migliore presa del bastone. Altamente consigliata, inoltre, la scelta di capi in materiale tecnico.


Allenamento in casa o ufficio

Molti appassionati non rinunciano ad allenarsi anche quando non possono andare al circolo. Allora organizzano la casa o l’ufficio a tale scopo. Chi ha un giardino, ma anche un terrazzo, ricrea in esso un putting green. Quando ciò non è possibile ci sono altre soluzioni da prendere in considerazione. Sul mercato si trovano tappetini ideati per allenarsi nel putting, con esercizi diversi secondo il proprio livello di gioco (principiante, intermedio, esperto) e reti per perfezionare lo swing in casa in completa sicurezza. Il tutto utilizzando i normali bastoni e vere palline da golf.Se desideri avvicinarti al golf o affinare le tue abilità puoi rivolgerti al Golf Crema Resort. Ci trovi a Crema (Cr), in via Ombrianello 21, all’interno della splendida cornice rurale del Podere d’Ombriano nel Parco Naturale del Moso. Per avere informazioni sui nostri corsi, tenuti da maestri PGAI (Professional Golfer's Association of Italy), puoi contattare la nostra segreteria allo 037384500 o all’indirizzo info@golfcremaresort.com.